Cerca

#PuntoContratti / Aggiornamento sui tavoli delle Cooperative Sociali e dell’Uneba

Le trattative proseguono, ma la strada è ancora a ostacoli
11 ott. – “I due tavoli più importanti del terzo settore, Cooperative sociali e Uneba, sono tuttora aperti e non si individuano ancora soluzioni soddisfacenti”. Così Gilberto Creston, segretario Fp Cgil Lombardia, sulle trattative in corso per rinnovare i due contratti nazionali del socio sanitario assistenziale educativo privato. Per quanto riguarda le Cooperative sociali, come ha informato la Fp Cgil nazionale, l’incontro dello scorso 26 settembre ha affrontato la ridefinizione dell’articolo 87 del ccnl sull’assistenza sanitaria integrativa. Per quanto riguarda i nuovi profili professionali da inserire nel contratto la discussione “resta aperta”, mentre si attesta positivamente su quelli dell’inclusione scolastica, gli operatori dell’accoglienza e del cup, il centro unico di prenotazione. Problemi invece si riscontrano per i profili professionali delle cooperative di tipo B (inserimento lavorativo di persone svantaggiate), l’area servizi educativi 03-06 e l’area professionale della sanità. Prossimo incontro in programma lunedì 15 ottobre.
Al confronto dell’8 ottobre scorso l’Uneba ha proposto di riprendere il negoziato partendo dalla piattaforma presentata dai sindacati nel 2016, mettendo al momento in disparte l’idea di usare diversamente la quattordicesima e di rinnovare a pari risorse della scorsa tornata. Tema affrontato dal tavolo sono state poi le relazioni sindacali, con le parti sociali che hanno chiesto di declinare meglio i 2 livelli contrattuali, “implementando il livello aziendale con quanto attiene all’organizzazione del lavoro”, come rende noto la Fp Cgil, insieme a un giudizio negativo da parte sindacale rispetto a intenti di “forte differenziazione regionale” su welfare aziendale e trattamenti normo-economici. Prossime tappe il 12 e 26 novembre.
tiziana.altea | 11 ottobre 2018, 08:30
< Torna indietro