Cerca

Asst Pavia / Reinternalizzare dovrebbe essere una buona notizia

Maugeri aveva chiesto un budget più alto per sopperire alle spese. L’Asst ha risposto reinternalizzando il servizio. A farne le spese 17 lavoratori che, dopo 15 anni di servizio, sono stati dichiarati in esubero
11 giu. – L’Asst di Pavia ha deciso di reinternalizzare il reparto di cure palliative dell’ospedale di Mede gestito da 15 anni dalla Maugeri. A farne le spese 14 infermieri, 2 medici e una psicologa, in tutto 17 lavoratori dichiarati in esubero dalla fondazione mentre l’Asst ha già comunicato l’assunzione di nuovo personale. La Cgil è stata l’unico sindacato a chiedere immediatamente chiarimenti, a difesa delle 17 persone che dal 1° luglio non avranno più lavoro. “No agli esuberi. Si possono trovare alternative che garantiscano il posto di lavoro e il delicatissimo servizio offerto ai pazienti terminali”. Così Patrizia Sturini, segretaria della Fp, che in una lettera al direttore generale dell’Asst chiede un confronto e ipotizza una soluzione peraltro già praticata dall’azienda. “La legge 23 – spiega la sindacalista - prevede la collaborazione in via sperimentale tra soggetti pubblici e privati nell’erogazione di servizi, come già avvenuto con un accordo tra San Matteo e Mondino per la gestione della stroke unit. Adottare lo stesso modello consentirebbe di utilizzare il personale della Maugeri, lavoratrici e lavoratori professionalmente preparati da un punto di vista pratico e psicologico. Svolgono un delicatissimo compito verso i pazienti terminali, compito che assolvono nel migliore dei modi da 15 anni”. (aa)
angela.amarante | 11 giugno 2018, 09:02
< Torna indietro