Cerca

Per un’Europa più giusta e sociale

I sindacati europei scendono in piazza il 26 aprile per un’Europa più giusta, per il lavoro di qualità e per salari e pensioni più alte, per transizioni giuste, meno emissioni e per il futuro digitale
24 apr. - ‘Call to action for a fairer Europe for workers’, questo lo slogan della manifestazione europea per i diritti del lavoro e per un’Europa più giusta che si svolgerà a Bruxelles il 26 aprile e a cui parteciperanno anche Cgil, Cisl e Uil.
L’appuntamento assume un’importanza particolare alla vigilia delle elezioni europee di fine maggio. “Noi saremo a Bruxelles al fianco dei sindacati europei – racconta Nico Grieco della Funzione Pubblica Fp-Cgil Nazionale – per testimoniare l’importanza di un’Europa Sociale in cui il servizio pubblico sia il garante dei diritti di cittadinanza, per tutte le persone che circolano nell’Unione. Con gli incontri di Melilla, Palermo e Bruxelles abbiamo aperto un’interlocuzione diretta tra i lavoratori della rete #EuCare – che offrono servizi alle persone migranti – e le istituzioni europee. Saremo in piazza per manifestare anche l’importanza del lavoro pubblico per un’Europa Solidale e senza muri, in cui accoglienza e integrazione vadano di pari passo con investimenti in quei servizi che ne creano le condizioni. Un’Europa che non concepisca divisioni e che valorizzi l’attività dei lavoratori pubblici che offrono servizi per tutti i cittadini europei, a prescindere dal paese in cui operano. Per un’Europa più giusta per tutti”.
L’appuntamento è dunque per questo venerdì in Place du Luxembourg alle ore 10.30 per chiedere un’Europa migliore, più sociale e con valori democratici; per dimostrare che il nazionalismo, l’estrema destra e i partiti anti-europei non offrono soluzioni per i problemi che stiamo affrontando oggi. (Lucilla Pirovano)
pubblicazione | 24 aprile 2019, 13:48
< Torna indietro