Cerca

Infortunio alla Dogana di Ponte Chiasso

Dall’assemblea dei doganali parte la denuncia sulle condizioni insicure dell’ambiente di lavoro
29 mar. – Il finanziere è stato portato all’ospedale Sant’Anna di Como ma non è in pericolo di vita. “Per fortuna, poteva andare  peggio. Il cancello era gà malfunzionante, come segnalato in passato dagli RLS dell'Ufficio Dogane di Como, e il lavoratore, mentre stava procedendo alla sua apertura, ne è rimasto parzialmente schiacciato causa sua rottura" racconta Vincenzo Gaudiosi, componente Rsu per la Fp Cgil alla Dogana di Ponte Chiasso, dove martedì scorso è avvenuto l’incidente.
Le lavoratrici e i lavoratori dell’ufficio doganale hanno espresso solidarietà all’infortunato e, in assemblea, il giorno dopo (27 marzo), hanno predisposto una nota indirizzata ai vertici nazionali, regionali e locali. Dove denunciano “le precarie ed insostenibili condizioni igienico-sanitarie e di sicurezza in cui i Lavoratori sono chiamati ad operare giornalmente, insieme a tutti gli altri addetti ai lavori presenti in dogana”.
“Il tema della sicurezza sul lavoro, uno dei drammi del nostro paese, deve essere una priorità. Sicurezza dei luoghi del lavoro pubblico significa peraltro anche sicurezza per l’utenza, per le cittadine e i cittadini. Come giustamente hanno sottolineato lavoratrici e lavoratori nel documento assembleare” chiude Gaudiosi.
tiziana.altea | 29 marzo 2019, 09:42
< Torna indietro