Cerca

Polizia Penitenziaria / 16 aprile in piazza

Lo Presti (Fp Cgil Lombardia): lavoratrici e lavoratori vogliono risposte vere, cioè fatti
28 mar. – Il 10 aprile la conferenza stampa, il 16 la manifestazione nazionale a Roma davanti al Ministero della Giustizia. I sindacati della polizia penitenziaria, dopo aver indetto lo stato di agitazione delle lavoratrici e dei lavoratori, scelgono la piazza per ribadire che così non va. “Non solo i vertici dell’Amministrazione Penitenziaria sono inerti alle sollecitazioni delle rappresentanze sindacali, ma ora anche il Ministro, rispetto a una prima iniziale apertura, fa orecchie da mercante. Questa manifestazione è più che opportuna perché abbiamo bisogno di fatti” sostiene Calogero Lo Presti, coordinatore Fp Cgil Lombardia.
Perché protestate? “Le questioni accomunano lavoratrici e lavoratori penitenziari di tutte le carceri: riordino delle carriere, carenze di personale e relative ripercussioni, aggressioni sempre più numerose nei confronti degli agenti. In questo caso, alla sorveglianza dinamica, per cui vengono aperte le celle anche in ragione del sovraffollamento, non segue la dovuta attenzione verso le condizioni lavorative. C’è poi anche il nodo da sciogliere rispetto al pagamento richiesto al personale che vive nelle caserme: prima l’alloggio collettivo di servizio era gratuito, come vuole peraltro la normativa” risponde il sindacalista.
tiziana.altea | 28 marzo 2019, 09:41
< Torna indietro