Cerca

Ultimo dell’anno violento al carcere Beccaria di Milano. La Fp Cgil chiede l’intervento del Ministro della Giustizia

03.01.2018 - Comunicato stampa Fp Cgil Lombardia - Fp Cgil Milano
Una violenta aggressione si è consumata all’interno del carcere minorile Beccaria di Milano. Alla vigilia di Capodanno un poliziotto penitenziario è stato accoltellato al torace  e al braccio da un giovane detenuto che ha tentato di evadere dal Centro di prima accoglienza.
 
Il poliziotto è stato ricoverato con estrema urgenza, per fortuna non è in pericolo di vita. Era l’unico agente in servizio quando il minore è stato arrestato e ha tentato le fuga ferendo il poliziotto.
 
È solo l’ultima delle violenze che si consumano all’interno del carcere, puntualmente denunciate dalla Fp Cgil. La struttura dell’edificio e il risicato numero di agenti in servizio continua a compromettere le condizioni di lavoro e la sicurezza dei poliziotti e dei detenuti. Finora l’amministrazione non ha dato risposte adeguate.
 
Fp Cgil Lombardia e Fp Cgil Milano hanno scritto al Ministro della Giustizia e ai vertici del Dipartimento della Giustizia Minorile e di Comunità per sollecitarli a ispezionare l’edificio, e capire coi propri occhi come possano accadere fatti tanto drammatici.
 
Abbiamo chiesto un incontro anche al Prefetto: in qualità di rappresentante del governo sul territorio milanese, riteniamo indispensabile che si preoccupi della sicurezza dei cittadini, detenuti e poliziotti compresi.
 
 
 
 
Milano, 3 gennaio 2018
angela.amarante | 03 gennaio 2018, 11:49
< Torna indietro