Cerca

'A San Vittore le condizioni di lavoro sono inaccettabili e pericolose per gli operatori del carcere'

La maxi rissa del 2 ottobre conferma le nostre ripetute denunce: 'sovraffollamento e strutture inadeguate rendono esplosiva la situazione del penitenziario. Sono a rischio anche sicurezza e incolumità dei lavoratori'. Comunicato stampa Fp Cgil Milano
Milano, 5 ottobre 2018 - Lo sorso martedì nel reparto giovani adulti del penitenziario di San Vittore, trenta detenuti hanno dato vita una violenta rissa; una vera e propria guerriglia con lancio di sedie e tavoli che è stata sedata con grande fatica dagli agenti di polizia penitenziaria. Una ventina di detenuti sono rimasti contusi o feriti. Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza nel carcere milanese, il secondo di grandi dimensioni in pochi mesi. Lo scorso luglio un’altra maxi rissa, pur coinvolgendo un numero inferiore di detenuti, aveva messo a dura prova gli agenti del carcere di Milano.

Il reparto giovani adulti, come del resto tutto il penitenziario di piazza Filangeri, è sovraffollato e fatiscente, mancano le strutture e gli spazi adeguati per lo svolgimento delle attività. Inoltre, la presenza di  molti  detenuti  con  problemi  di  natura psichiatrica  o  tossicodipendenti  complica ulteriormente  una situazione che,  come  più  volte  abbiamo  denunciato  e  come  conferma  la violenza di questi mesi, è diventata esplosiva.


Per gli agenti della polizia penitenziaria, per gli educatori, per gli assistenti sociali e per tutto il personale  sanitario  lavorare  in  queste  condizioni  non  è  solo  complicato  ma  anche  molto pericoloso. Ogni giorno, tutte le lavoratrici e i lavoratori del carcere rischiano la propria incolumità mentre l’amministrazione penitenziaria sembra inerme di fronte al ripetersi delle violenze. A San Vittore stiamo vivendo una vera e propria emergenza sicurezza, serve una risposta rapida ed
efficace  prima  che  accada  una  tragedia  irreparabile.  Ci  chiediamo  cosa  stia  aspettando
l’amministrazione.


Funzione Pubblica Fp-Cgil Milano   
tiziana.altea | 05 ottobre 2018, 18:00
< Torna indietro